BeB realizza un nuovo impianto fotovoltaico nella zona colpita dal Sisma in Emilia

On 14 agosto 2014

foto 1 (FILEminimizer)

Caratteristiche impianto:
Pot. 100,00 Kwp
n° 400 Moduli marca Kyocera
n° 200 Ottimizzatori SolarEdge
n° 5 Inverter SolarEdge

Producibilità annua stimata: 125.000 KWh

Dalle macerie lasciate dal sisma nascono nuove strutture SICURE che guardano al Risparmio Energetico e all’Ambiente.
Nè è la prova questo nuovo capannone realizzato da una azienda Romagnola che ha sedi in varie zone d’Italia e che ha voluto produrre in maniera pulita l’energia che consuma in una sua struttura colpita dal Sisma.
Il capannone ha riscaldamento a pavimento, Pompe di Calore elettriche che provvedono a riscaldare e raffrescare tramite l’impianto a pavimento.

Per questo abbiamo realizzato un impianto di potenza 100,00 Kwp che sopperisce ai consumi annui dell’azienda stessa.

Quest’impianto è stato costruito utilizzando la tecnologia migliore per la massima resa nella produzione di energia elettrica.
Infatti sono stati utilizzati moduli fotovoltaici ad alta resa e Ottimizzatori di Potenza.
Cosa sono gli Ottimizzatori?

Ogni due pannelli fotovoltaici c’è un dispositivo, chiamato Ottimizzatore, che permette ai due pannelli di produrre la quantità massima di energia essendo indipendenti, quindi non risentendo delle ombre presenti in altre zone della stessa stringa o fila di pannelli.
Cosa molto interessante è poter vedere da remoto, quindi dal proprio PC o Smartphone o Tablet, qual’è lo stato di produzione, di attività o addirittura di sporco per ogni pannello fotovoltaico.

Il tutto potendo avere la sicurezza richiesta dai Vigili del Fuoco per impianti fotovoltaici.

collegamento solaredge

 

 

 

 

 

 

 

Comments are closed.